Sirolo

SIROLO, I CARAIBI DELL’ADRIATICO

 www.comune.sirolo.an.it

Storia di un’antica bellezza…

coneroI ritrovamenti lungo le pendici del Conero inducono a pensare che il territorio di Sirolo fosse già abitato in epoche preistoriche e specificatamente nell’età neolitica (circa centomila anni fa). Passando al IV-III secolo a.C., scopriamo che i Greci già avevano cominciato a costruirvi dei punti di appoggio lungo la costa. La civiltà che diede però, al territorio di Sirolo un’impronta storico culturale tutta particolare, fu la picena, della quale si conservano innumerevoli e vive testimonianze. Sirolo, conosciuta come terra di eroici guerrieri, attraverso i secoli, è rimasta famosa per la sua potenza, per la sua forza, anche grazie alle sue possenti torri, alle sue mura, alla sua posizione inespugnabile che gli ha consentito di resistere agli attacchi degli assalitori, fossero essi Greci, Saraceni, Barbari o il potente Malatesta signore di Rimini (1416).

La presenza di attrezzi di ogni genere e di armi in pietra, ritrovate anche di recente lungo le pendici del Conero in grotte ed in superficie, inducono a pensare che il territorio di Sirolo fosse già abitato in epoche preistoriche e specificatamente nell’età neolitica, circa centomila anni fa.

Passando due-sorellecon un gran balzo, ad epoche più vicine a noi, e precisamente al III-IV secolo a.C., scopriamo che i Greci già avevano incominciato a costruirvi dei punti di appoggio lungo la costa. Essi furono attratti, oltre che dalla bellezza delle donne, dal gusto aromatico del vino, dall’abbondante frutta (corbezzoli, ciliegi, mandorli, noci), dalla selvaggina (caprioli, cinghiali) e dalle acque sorgive che sgorgavano copiose. La civiltà che diede, però, al territorio di Sirolo un’impronta storico culturale tutta particolare, fu la picena, della quale si conservano innumerevoli e vive testimonianze.

Una natura incontaminata…

spiaggia-s.michele-sirolo-agriturismo-fiori-di-campo-1024x768Sirolo, conosciuta come terra di eroici guerrieri, attraverso i secoli, è rimasta famosa per la sua potenza, per la sua forza, anche grazie alle sue possenti torri, alle sue mura, alla sua posizione inespugnabile che gli ha consentito di resistere agli attacchi degli assalitori, fossero essi Greci, Saraceni, o Barbari e finanche al potente Malatesta (1416).

In un paradiso di bellezze uniche, profuse a piene mani da madre natura, si eleva a picco sul mare a 125 m. di altitudine, staccandosi e distinguendosi anche in lontananza dalla costa piatta e dagli altri paesi rivieraschi, come volesse ricordare le antiche gesta. Le spiagge ancora selvagge, le insenature, gli splendidi scogli, le grotte, le acque profonde di un azzurro ineguale, le pinete che si spingono sino alla battigia del mare ed il monte Conero alle spalle, rendono Sirolo interessante, tanto da farsi scegliere da chi va alla ricerca di una natura ancora incontaminata.

La tua Vacanza: Sirolo

Contatta le strutture